In una recente intervista con Tetsuya Nomura tenuta dal magazine giapponese Famitsu scopriamo nuovi dettagli su come è stato concepito il sistema di combattimento ibrido e come siano state introdotte delle nuove materia per accomodare tali cambiamenti.

Nomura afferma che Prima di prendere una decisione sulla direzione da intraprendere con il combattimento ci sono state numerose discussioni e sebbene la base sia Action hanno deciso di implementare anche il sistema ATB per dare l’opportunità a tutti i giocatori di divertirsi come meglio credono con un sistema ibrido.

La parte action permette di avere un’esperienza meno stressante, con shortcut e azioni immediate mentre l’apertura del menù dei comandi quando la barra ATB è piena garantisce tempo per riflettere a chi vuole uno stile di gioco più ragionato, una vera e propria modalità “tattica”.

Per quanto riguarda invece le magie e le materia, Nomura assicura che il sistema sarà praticamente uguale all’originale e le armi e le protezioni avranno slot per poter scegliere quale materia installare. Tuttavia, per accomodare il nuovo sistema di combattimento sono state create delle nuove materia mentre altre sono state rimosse.

Nel gioco saranno presenti molti nuovi nemici e un level design completamente nuovo pur rispettando l’idea originale.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Fatecelo sapere nei commenti! Ricordiamo a tutti gli utenti che Final Fantasy VII Remake arriverà per Playstation 4 il 3 marzo 2020 e il gioco è già pre-ordinabile in versione Standard, Deluxe e da Collezione!

Fonte: Famitsu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.