Secondo quanto afferma il portale Kotaku, il prossimo Call of Duty che dovrebbe uscire nel 2020 sarà il quinto capitolo della serie Black Ops.
Originariamente il gioco doveva essere sviluppato da Sledgehammer Games e Raven Software ma a quanto pare il progetto è stato ridirezionato a Treyarch, già autori di Black Ops 2, 3 e 4.

Il titolo doveva essere ambientato durante il periodo della Guerra Fredda ma sembra che la tensione tra Raven Software e Sledgehammer sia stata tale da spingere entrambi a fungere unicamente da supporto a Treyarch che gestirà la direzione creativa, trasformando quanto già fatto in una campagna per Black Ops 5, mantenendo parte dell’ambientazione da Guerra Fredda. Sarà quasi sicuramente un gioco cross-gen che potrebbe coincidere addirittura con il lancio delle nuove console come Playstation 5 e la prossima Xbox.

Activision, publisher della serie Call of Duty, non ha rilasciato alcun commento in merito ma si tratta comunque di una situazione molto delicata dal momento che non sarà rispettato il ciclo di sviluppo di tre anni, classico per il franchise.

 

Fonte: Kotaku

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.