Il direttore del progetto Google Stadia, Andrey Doronichev, ha tenuto qualche giorno fa un AMA, acronimo che sta per ask me anything, sulla popolare piattaforma Reddit. Gli utenti hanno quindi posto ogni genere di domande tra cui la gestione dei giochi gratuiti, cosa accadrebbe se il servizio Stadia dovesse essere interrotto, il limite di dati imposto da alcuni provider e così via. Vediamo alcune delle risposte insieme:

Potete chiarire la questione dei giochi gratuiti di Stadia Pro dal momento che risulta alquanto confusa?

“Per chiarire, Stadia Pro non è il Netflix dei videogiochi come alcune persone hanno sottolineato. Un paragone corretto sarebbe quello con Xbox Live Gold o Playstation Plus. Chi avrà un abbonamento Pro potrà raggiungere uno streaming a 4K e con HDR, audio surround 5.1, sconti esclusivi e giochi gratuiti, circa uno al mese iniziando con Destiny 2.”

Se il servizio Stadia dovesse essere interrotto, cosa accadrà ai giochi acquistati?

“Riceviamo spesso questa domanda. Lo capisco. Spostarsi sul cloud può spaventare e mi sono sentito allo stesso modo quando ho effettuato il passaggio dai file allo streaming per quanto riguarda la musica. Ho ancora tutti i miei vecchi CD in garage ma ormai è diventato difficile trovare un lettore CD oggigiorno.

Lo stesso è accaduto con i film e le foto e i miei documenti e tutti gli altri file…ed è grandioso! Lo stesso vale per i giochi. Ben presto tutti saranno al sicuro nel cloud e non vediamo l’ora. Abbiamo investito molto in questo tecnologia, infrastrutture e partnership nel corso degli ultimi anni. Niente nella vita è sicuro ma vogliamo che Stadia sia un successo.
I giochi che acquistate su Stadia sono vostri. Fin dall’inizio supporteremo Takeout, quindi potrete scaricare i vostri metadata, inclusi i salvataggi.

Naturalmente potete anche dubitare delle mie parole, non posso dire nulla che vi faccia cambiare idea se non volete. Quello che possiamo fare è lanciare un servizio e continuare a investirci negli anni a seguire. Esattamente come abbiamo fatto con Gmail, Docs, Music, Movies e Photos, ed è esattamente quello che abbiamo intenzione di fare.”

Cosa farete per il limite dei dati? Dobbiamo sbrigarcela da soli con i nostri provider? Si parla di 50 dollari (per me) extra al mese per rimuoverlo.

“Non posso prevedere il futuro ma ho notato che in passato i provider si sono adattati al mercato – è successo con Youtube – e mi aspetto che il trend continui. Per chi si preoccupa dell’utilizzo dei dati abbiamo alcuni strumenti in Stadia che permettono di ottimizzarne l’uso ma non sono sicuro se arriveranno subito o dopo un po’. Ci sono molti piani tariffari con provider che garantiscono 100 mbps senza alcun limite. Stiamo monitorando i progressi dei vari paesi in materia e ci aspettiamo che i provider migliorino le loro offerte.”

Stadia avrà una chat globale, un sistema di amici oppure dipenderà tutto dai singoli sviluppatori?

“Penso che, prima di tutto, i giochi siano la piattaforma social del futuro. Quindi stiamo investendo tanto su questo aspetto, sulla comunicazione e sulla sicurezza di Stadia. Al lancio potrete gestire la vostra lista amici, creare chat private e usare chat vocali. E questo è solo l’inizio, ne abbiamo già altre in cantiere.”

Il cross platform è una possibilità realistica o qualcosa che potrebbe non arrivare?

“Amiamo il cross platform e stiamo lavorando per inserirlo in tutti i giochi in cui possiamo. Sia il cross-play che il cross-platform sono delle priorità. Permetterli entrambi però sta sia al publisher che agli sviluppatori ma faremo tutto il possibile affinché accada.

Per leggere maggiori informazioni su Stadia potete dare un’occhiata ai nostri articoli precedenti, tutti i giochi in arrivo, prezzo e giochi di lancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.