Con la pubblicazione dell’articolo di Zenji Nishikawa per Famitsu, abbiamo un’idea un po’ più chiara di cosa sia il chiacchierato “Fog Gaming” di SEGA. Dai leak dei giorni scorsi avevamo capito che si trattava di un sistema di “cloud gaming” pensato però per rivitalizzare le sale arcade giapponesi, che non stanno attraversando un ottimo periodo.

Nonostante i dettagli rilasciati, lo stesso Zenji Nishikawa ha affermato di aver parlato con la sezione R&D di SEGA, pertanto il Fog Gaming potrebbe essere ancora in stato embrionale e non sappiamo di preciso quando verrà lanciato nella terra del Sol Levante. Ecco comunque un riassunto degli stralci di articolo postati dal blog Hokanko:

Il Fog Gaming ha come idea principale quella di collegare i centri arcade di SEGA al server cloud più vicino con un ritardo per gli utenti inferiore a 1 ms. Questa tecnologia permetterà ai giocatori che si trovano nel proprio appartamento di collegarsi al server e giocare i titoli arcade anche al di fuori dell’orario di apertura del centro stesso. Se consideriamo che SEGA possiede una gran quantità di centri arcade, si tratta di un passaggio fondamentale per garantire la loro sopravvivenza. Non è ancora chiaro, però, se questa tecnologia potrà essere sfruttata anche da altre sale arcade, modificando i cabinati di cui dispongono o acquistando nuove macchine SEGA che includeranno la tecnologia Fog Gaming.

Non è stata accennata nessuna data di lancio, né se il sistema potrà essere davvero sostenibile per la maggior parte dei centri che si vedranno costretti a lasciare attive le macchine anche durante le ore notturne, con una spesa di energia elettrica superiore. Non si è nemmeno parlato di costi per gli utenti finali, che potrebbero essere elevati proprio per coprire le suddette spese, insomma, al momento è ancora tutto molto “foggy”, per dirla con una battuta calzante.

Attendiamo dunque maggiori informazioni in merito da parte di SEGA per scoprire se il servizio potrà arrivare anche in occidente (quasi sicuramente, però, non sarà così).

Fonte: Famitsu e Hokanko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.