Nella maggior parte dei titoli Pokémon del passato, per allenare al meglio i propri pokémon con il minor dispendio di tempo, si poteva utilizzare l’utile strumento Condivisore Esperienza, in grado di dividere l’exp acquisita dal combattente in modo equo per tutti i pokémon nel gruppo, anche i più deboli.

Secondo il director del gioco, Shigeru Ohmori, intervistato da Game Informer, Spada e Scudo si sono disfatti di questo oggetto ma senza imporre al giocatore ore e ore di grinding per allenare i propri pokémon. Con il nuovo capitolo, infatti, la condivisione di esperienza sarà automatica e tutti i propri mostriciattoli nel team otterranno punti anche se non partecipano alla battaglia.

Cosa ne pensate di questa modifica? Preferivate il condivisore di esperienza e tutte le strategie e tattiche che ne derivavano? Sicuramente sarà un oggetto di cui i più nostalgici sentiranno la mancanza, tuttavia è innegabile che migliorerà in modo notevole l’esperienza di gioco, rendendo il grinding meno pesante e lento.

Secondo i produttori, inoltre, il legame che i giocatori stringono che i primi pokémon che catturano è molto forte e vorrebbero portarli con sé nelle gare competitive. Questi, però, risultano spesso poco adatti e quindi, secondo quanto affermato dal director Kazumasa Iwao, sono state introdotte delle meccaniche ancora non specificate che permetteranno di modificare la natura dei pokémon. Non sono stati rivelati maggiori dettagli in merito tuttavia Iwao ha assicurato che chi vorrà allevare dei pokémon da battaglia come nei vecchi titoli, potrà ancora farlo e questa modifica renderà solo il tutto più accessibile anche a chi vuole competere semplicemente con i propri mostri preferiti.

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e vi invitiamo a leggere tutte le ultime novità su Pokémon Spada e Scudo, come l’assenza delle MN e la possibilità di rivedere i propri mostri preferiti in giochi futuri della serie.

Fonte: GameInformer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.