Milestone, software house produttrice di giochi di corse motociclistiche, ha presentato la sua nuova intelligenza artificiale A.N.N.A., acronimo che sta per Artificial Neural Network Agent che farà il suo debutto nel nuovo titolo MotoGP 19, disponibile dal 6 giugno su console Playstation 4, Xbox One, PC e successivamente anche su Nintendo Switch.

L’intelligenza artificiale in questione è stata sviluppata in collaborazione gli ingegneri di Orobix, società specializzata nel settore. La novità è rappresentata dal Reinforcement Learning, reso possibile dall’utilizzo di reti neurali. Il programma è costituito da una fase di training, dove l’IA apprende tramite simulazione una gran mole di dati (circa 200.000 gare in una singola giornata), passando poi alla fase di exploration, dove l’intelligenza artificiale cerca di capire se le conseguenze delle sue azioni hanno risultati positivi o negativi verso il raggiungimento dell’obiettivo del programma e, infine, l’exploitation, dove l’IA sfrutta la conoscenza accumulata per raggiungere il traguardo.

Il risultato è decisamente strabiliante e l’IA neurale ottiene risultati molto simili a quelli dei veri piloti di MotoGP con tempi di molto inferiori a quelli ottenibili da una IA classica. Per maggiori informazioni a riguardo potete visionare il documentario del Milestone Team a riguardo qui in basso.

Si tratta di un’innovazione che riuscirà a cambiare il panorama del genere e potrebbe, in futuro, essere applicata con successo anche ad altri generi. Milestone si è dimostrata molto attenta al feedback degli utenti che chiedevano a gran voce un maggiore realismo e un grado di sfida maggiore, tutti obiettivi che, secondo le premesse, dovrebbero essere ampiamente raggiunti in MotoGP 19.

Fonte: Youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.