L’incendio doloso allo studio di animazione giapponese Kyoto Animation, evento traumatico che ha portato alla morte di 35 persone, è ancora ben impresso nella mente delle persone, soprattutto nella terra del sol levante, pertanto la possibile presenza di un emulo ha fatto scattare tutti i campanelli d’allarme delle autorità.

La polizia giapponese ha infatti arrestato un uomo di 40 anni, Ken’ichi Hiratsuka, che ha inviato minacce alla compagnia Square Enix sul sito ufficiale con commenti del tipo “Ridatemi i soldi per il vostro gioco di merda” e “Volete un’altra Kyoto Animation?”.

square-1

Dopo essere stato interrogato dalla polizia l’uomo ha confessato di essere “infastidito dall’aver perso in un gioco, quindi ha inviato l’e-mail”. Non sono stati rivelati ulteriori dettagli dalle forze dell’ordine.
Si tratta della seconda minaccia di morte a Square Enix che ha portato a un arresto, l’ultima era avvenuta a marzo, quando un 25enne ha minacciato lo staff della compagnia affermando che dopo aver speso 200.000 yen (circa 1.600 euro) in un gioco Square non ha ottenuto l’oggetto che desiderava.

Fonte: FNN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.