Bloodstained, il nuovo titolo prodotto da Koji “Igavania” Igarashi, mente dietro il classico intramontabile Castlevania: Symphony of the Night, è stato mostrato al PAX East, in tutte le sue versioni che saranno disponibili al lancio.

Tuttavia, alcuni giocatori che hanno avuto modo di provare la versione per console Nintendo Switch messa a disposizione, hanno lamentato dei significativi cali di frame rate dovuti probabilmente a un surriscaldamento dell’hardware.

505 Games, interrogata sulla questione, ha riferito che il problema potrebbe essere dovuto ai contenitori in cui le console erano posizionate, impedendo quindi il normale passaggio dell’aria. In condizioni normali, la versione dovrebbe essere molto più stabile, girando a 720p fissi e 30 FPS in versione portatile e 720p dinamici con aggiunta di effetti visivi e 30 FPS in versione docked.

Ricordiamo agli utenti che sono in attesa del titolo che Bloodstained: Ritual of the Night arriverà su console Nintendo Switch, Playstation 4, Xbox One e PC durante l’estate 2019.
Per tutti coloro che non possono attendere un attimo di più è però possibile acquistare il prequel realizzato in stile rètro da IntiCreates, Bloodstained: Curse of the Moon.

 

Fonte: Siliconera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.