I de-make, ovvero video che lasciano intravedere come sarebbero i giochi odierni se realizzati in un passato nemmeno troppo remoto, sono una vera e propria moda che investe tutti i titoli più attesi. Ultimamente è successo con Death Stranding (e se non ricordate potete raggiungere il nostro articolo a riguardo) e stavolta sembra sia toccato a Breath of the Wild 2, attesissimo sequel del capitolo per Nintendo Switch.

A realizzare il video è l’utente The Regressor, condiviso poi sul suo account twitter:

Il gioco sarebbe stato davvero così se realizzato su Nintendo 64? Probabilmente non lo sapremo mai ma c’è da dire che la grafica è sicuramente credibile. Il piccolo progetto fan made è stato realizzato da zero usando Maya 2009 e Photoshop, renderizzando poi il video a 240×320 e 30 FPS.

L’obiettivo di The Regressor era emulare la grafica vista in Ocarina of Time e Majora’s Mask, possiamo dire che ha fatto pienamente centro. E voi cosa ne pensate? Attendete Breath of the Wild 2 come il nuovo messia? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Fonte: Dualshockers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.