Con il lancio del nuovo titolo dedicato al franchise, Contra: Rogue Corps, i fan si sono chiesti se nel mondo c’è ancora posto per un Contra in 2D. Come sarà noto ai più, la nuova iterazione è stata realizzata in 3D, per adattarsi ai tempi, svecchiando la formula e puntando a un cooperativo. Se da un lato alcuni fan di vecchia data hanno apprezzato il cambiamento, altri hanno cautamente sospeso il giudizio fino al lancio del gioco.

Secondo una recente intervista dei colleghi di Dualshockers all’executive producer del gioco, Nobuya Nakazato, un nuovo Contra in 2D non è fuori discussione. Ha affermato di amare i vecchi giochi 2D e vorrebbe davvero farne di nuovi ma affinché la cosa diventi realtà deve necessariamente apportare qualcosa di nuovo. Fare una semplice trasposizione del vecchio gameplay, con un update grafico, potrebbe non bastare, pertanto vorrebbe studiare nuovi metodi per innovare il genere.

Se un vero e proprio ritorno alle due dimensioni non è attualmente tra i piani di Konami, ci si può almeno consolare sapendo che uno dei producer più influenti di sempre non sarebbe particolarmente contrario alla creazione di un gioco in 2D.

Cosa ne pensate delle parole di Nobuya Nakazato? Le condividete o vorreste vedere nuovi episodi di Contra che sfruttino lo schema classico che ha reso la serie popolare? Fatecelo sapere nei commenti!

Contra: Rogue Corps uscirà il 24 settembre per PC, Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.