Death Stranding uscirà a giorni e possiamo dare finalmente un’occhiata al trailer di lancio rilasciato dalla Kojima Productions (lo trovate comodamente in basso):

Norman Reedus, attore che ha prestato il volto per il protagonista Sam, ha speso inoltre qualche parola sul gioco e sul rapporto con Hideo Kojima in una intervista rilasciata a The Hollywood Reporter.

Reedus ha incontrato Kojima dopo aver parlato con Guillermo del Toro di un videogioco in cui sarebbe comparso. Reedus ha dunque chiesto chi fosse il produttore e Guillermo avrebbe risposto: “fidati, dici solo di sì”. Continua poi spiegando che per Death Stranding ha indossato una tuta motion capture e che le fasi di riprese si sono svolte in California e New York mentre girava anche per la serie TV The Walking Dead.

Quando filmava con Hideo, questi gli avrebbe chiesto di tenere una bambola di plastica e cullarla come fosse morta e poi agire come se questa prendesse vita e dare di matto come se iniziassero ad apparire delle impronte di mani ovunque (vi ricorda qualche video trailer?). Infine gli ha dato questa direttiva “guarda l’orizzonte e immagina ci siano migliaia di balene morte di fronte a te”. Per Reedus Hideo sarebbe una vera mente geniale ed è anche molto divertente lavorarci insieme, “se dovesse fare un film sarei da lui in un attimo”.

Quando gli è stato chiesto se fosse a conoscenza di tutta la storia di Death Stranding, Reedus afferma che in realtà anche con lui Kojima ha rilasciato pezzi di informazione di volta in volta. Infine, l’ultima domanda posta all’attore è stata: “saresti interessato a recitare per altri videogames?” e Reedus non ha confermato né smentito, sostenendo che si tratta di un’ipotesi affascinante.

Death Stranding arriverà il prossimo 8 novembre su Playstation 4 mentre dovremo attendere l’estate 2020 per vederlo anche su PC.

 

Fonte: The Hollywood Reporter tramite Dualshockers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.