The Medium è il nuovo titolo horror che attinge a piene mani da esperienze come Silent Hill per creare ansia psicologica da instillare nella mente dei videogiocatori. Il titolo esclusiva, annunciato durante l’evento Inside Xbox, si svela un po’ di più grazie alle parole del lead game designer Wojciech Piejko, raggiunto dal portale Gamespot.

Piejko afferma che: “il tema horror non è altro che uno strumento per esprimere temi più profondi e Bloober Games, la software house attualmente al lavoro sul progetto, si sta specializzando nella realizzazione di horror psicologici che non fungano solo da strumenti per spaventare il giocatore ma anche per affrontare tematiche ben precise”.

Layers of Fear, per esempio, era incentrato sul tema del lavoro e della famiglia, The Observer invece puntava a indagare su cosa ci rendesse umani, infine The Blair Witch esplorava il senso di colpa.

Per quanto riguarda invece The Medium, si tratta di un gioco sui punti di vista, nulla è bianco o nero e tutto dipende dalla prospettiva e dalle informazioni di cui si dispone. La protagonista è Marianne, ossessionata dalla visione dell’omicidio di un bambino e si reca quindi in un hotel abbandonato per cercare risposte.

Rispetto agli altri titoli della compagnia, The Medium sposta la prospettiva e non è più un gioco in prima ma in terza persona, con telecamera fissa come i classici del genere, Resident Evil e SIlent Hill. La scelta è stata dettata dall’esigenza di offrire un’esperienza cinematica ai giocatori.

Infine, anche la musica, affidata al compositore di Silent Hill, Akira Yamaoka, è un rimando a quella tipologia di giochi.

The Medium arriverà su PC e Xbox Series X durante le feste natalizie 2020, disponibile inoltre al lancio su Xbox Game Pass.

Fonte: Gamespot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.