Amazon si è ormai lanciata in diversi campi, ampliando la propria offerta in modo esponenziale. La piattaforma di gioco streaming, identificata con il nome in codice “Project Tempo”, doveva essere lanciata nel 2020 ma a causa del coronavirus che sta impazzando sul pianeta, il tutto è stato rimandato all’anno prossimo.

Google non è l’unico competitor con cui la compagnia dovrà vedersela ma anche Sony e Xbox stanno ampliando con successo la propria strategia nel mondo dello streaming. I risultati poco incoraggianti di Stadia, però, ci fanno capire che questa tecnologia sarà sicuramente il futuro, ma probabilmente ancora un futuro sufficientemente lontano.

Ciò che abbiamo appresso dall’esperimento Stadia è che una piattaaforma di questo tipo non può essere spinta solo dalla “comodità di utilizzo”, ma deve essere supportata anche da titoli ed esclusive di peso che generalmente hanno sempre mosso grandi somme di denaro nel mondo dei videogiochi.

A tal proposito sembra che Amazon Game Studios sia al lavoro su diversi titoli come New World, il cui teaser trailer è possibile trovare qui in basso:

Ricordiamo che Amazon ha anche acquistato la piattaforma Twitch, che ora permette di gestire un account Prime dove vengono regalati giochi, oggetti in-game e molti altri bonus, fattore che permette di consolidare la fidelizzazione del consumatore.

Riuscirà il progetto Amazon a convincere più di quanto non abbia fatto Stadia negli ultimi mesi? Solo il tempo potrà dirlo. Continuate a visitarci per avere maggiori informazioni sul mondo videoludico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.