L’esistenza di un prototipo che dovesse sancire la collaborazione tra Nintendo e Sony era stata spesso smentita, fino a quando tale oggetto dall'”insignificante valore storico” non è davvero spuntato fuori, solitamente nel modo più normale che esista: spostando vecchi scatoloni di ufficio in ufficio.

prototipo

Sony e Nintendo lavorarono a un add-on per CD ma successivamente l’affare non si concretizzò e Sony, per non buttare alle ortiche il lavoro già svolto, decise di costruire la sua di console. Nacque così l’idea di lanciare Playstation sul mercato.

I loghi sono visibili ovunque sul prototipo e sebbene inizialmente la console non funzionasse, dopo un po’ di lavori da parte dello youtuber Ben Heck si è riusciti ad avviare questo pezzo da 90, permettendo quantomeno l’esecuzione di giochi per Super Nintendo.

Adesso, però, chi ha trovato il prototipo, ovvero i fortunati Terry e Dan Diebold, hanno deciso di metterlo all’asta, e che asta! Sebbene questa termini il prossimo 27 febbraio, l’offerta più alta al momento è di 350.000 dollari. Una vera e propria fortuna che nessun essere umano che sta leggendo queste righe può permettersi.

Cosa ne pensate? Vorreste che questo tesoro venisse esposto in un museo piuttosto che chiuso in casa di un collezionista particolarmente facoltoso? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Fonte: Heritage Auctions, PushSquare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.