Il preannunciato Pokémon Home, applicazione per smartphone in grado di ospitare i mostriciattoli provenienti dai giochi di ultima generazione, ha ora una data d’uscita ed è previsto per febbraio 2020.

Nintendo ha aperto il portale dedicato con tutte le informazioni che gli appassionati stavano aspettando e tramite il quale scopriamo che il servizio sarà disponibile non solo su mobile ma anche su Nintendo Switch.

Il funzionamento prevede il collegamento dell’account Nintendo al servizio Pokémon Home ma non sarà completamente gratuito, come ci si aspettava d’altronde. Esistono infatti due piani: quello base (gratuito ma con funzioni limitate) e quello Premium.

Il costo del servizio Premium è di 3 dollari per abbonamento mensile, 5 dollari per quello trimestrale e 16 per quello annuale.

Il grafico in basso illustra le differenze principali tra i due piani disponibili:

2020-01-29 (2)

Chi usufruisce del sistema gratuitamente non potrà trasferire i Pokémon dal vecchio sistema Pokémon Bank, potrà avere solo 30 mostri depositati e altre limitazioni che rendono difficile l’uso per un appassionato che si vedrà dunque costretto a pagare una ulteriore gabella.

Ma come funziona in dettaglio? Date uno sguardo allo schema in basso:

Pokemon-Home1

Cosa ne pensate del nuovo sistema di gestione pokémon di Nintendo? Siete soddisfatti o avreste preferito prezzi più bassi? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Fonte: Pokémon Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.