Bayonetta 3 per Nintendo Switch si sta facendo attendere, forse un po’ più del previsto, tanto da spingere alcuni a pensare a problemi in fase di sviluppo o rallentamenti nel processo dovuti a fattori esterni.

In realtà, però, tramite l’ultimo numero di Famitsu, scopriamo in una intervista a Hideki Kamiya e Atsushi Inaba che le cose stanno in modo diverso.

Ecco i punti salienti:

Atsushi Inaba: Bayonetta è stato il primo gioco a cui ho lavorato a Platinum Games.

Hideki Kamiya: Bayonetta è stato originariamente sviluppato per Xbox360 e non avremmo mai pensato di poterlo portare anche su Playstation 3.

Inaba: Non avevamo idea di quale sarebbe stata la console adeguata affinché i giocatori potessero godersi i nostri titoli, quindi abbiamo dato la priorità a console su cui era facile sviluppare, non potevamo permetterci una distribuzione multipiattaforma.

Kamiya: Ricordo ci fu un notevole incoraggiamento nello studio quando provammo le invocazioni demoniache di Bayonetta e la sua conseguente perdita di vestiti.
Inaba: Non un incoraggiamento da pervertiti, era una gioia sincera per ciò che eravamo riusciti a realizzare.

Kamiya: Spero che in futuro anche Viewtiful Joe possa ricevere un po’ di attenzione. Fu il primo gioco in cui inclusi lo “slow motion” e inserimmo anche Dante nella versione Playstation 2.

Kamiya: Lo sviluppo di Bayonetta 3 sta procedendo come da programma. A dir la verità ci sono molte informazioni nascoste nel teaser annunciato nel 2017.

Al momento il bundle che include “Bayonetta e Vanquish 10th Anniversary” è disponibile per Playstation 4 e Xbox One mentre Bayonetta 3 è in sviluppo per Nintendo Switch.

Fonte: Siliconera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.