La notizia è ormai di alcuni giorni fa ma per chi non avesse ancora sentito la spiacevole novità: The Last of Us II è stato rimandato a data da destinarsi, come si può leggere nel tweet in basso di Naughty Dog:

Originariamente previsto per il 29 maggio, il secondo capitolo del gioco che ha spopolato su Playstation 3 e Playstation 4 non ha più una data d’uscita e ciò ha scatenato le ire dei fan che erano già pronti ad acquistare il prodotto.

Come se non bastasse, però, The Last of Us Part II è stato rimosso anche dal Playstation Store e non è più possibile pre-acquistarlo e tutti gli utenti che l’avevano già acquistato, almeno in formato digitale, saranno rimborsati. Nessun dettaglio è stato rilasciato in merito, però, per chi aveva già comprato il gioco in edizione fisica.
Sicuramente non una bella pubblicità per Sony e Naughty Dog e che ci fa mettere in discussione l’effettivo stato di preparazione del gioco.

Viene infatti da pensare che il coronavirus sia stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che il gioco era ben lontano dall’essere pronto. I due mesi circa che ci separavano dall’uscita, probabilmente sarebbero stati un periodo di full crunch per i dipendenti e sviluppatori di Naughty Dog che avrebbero dato il massimo per rispettare i tempi di uscita ma con la quarantena imposta dall’emergenza coronavirus ciò non sarà più possibile.

Non possiamo far altro che aspettare maggiori notizie da Naughty Dog e sperare che il gioco esca in uno stato soddisfacente per tutti, sia gli sviluppatori sia i giocatori.

 

Fonte: TechRadar

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.