Yoko Taro spiega l’ultimo segreto di NieR Automata

Square Enix ha realizzato uno stream speciale per il quinto anniversario di NieR: Automata, precisamente il 23 febbraio 2022, con un talk show, un quiz musicale, svariati giochi e annunci. Tra questi c’è stata anche la rivelazione di un ultimo segreto legato a NieR Automata, ovvero il perché è stato inserito un codice cheat.

Attenzione: l’articolo contiene spoiler sul finale di NieR: Automata, è sconsigliato quindi continuare a leggere se non avete ancora completato il gioco per intero.

Durante la prima parte dello stream, reperibile su YouTube, c’è una retrospettiva sui CD, libri e altro merchandise legato a NieR: Automata. Poi c’è stato un quiz musicale legato alla OST del gioco, dove gli spettatori potevano intervenire qualora connessi tramite la piattaforma Nico Nico. A seguire l’annuncio con il trailer dell’anime di NieR Automata.

La seconda parte dello stream è stata resa disponibile solo per gli spettatori di Nico Nico con un account premium. Proprio durante questa sezione, Yoko TaRo e Yosuke Saito hanno spiegato il perché hanno incluso il codice cheat che trasporta i giocatori dalla fine del prologo alla Ending E, proprio prima che venga chiesto se si vogliono cancellare i propri dati e caricarli sul server per salvare un altro giocatore.

Yoko Taro: Si può completare la sezione shoot ‘em up del gioco solo grazie ai dati di altri giocatori, giusto? Abbiamo realizzato solo nelle fasi finali di sviluppo che la prima persona a raggiungere il vero finale, non avrebbe trovato nessuno ad aiutarla. In questo modo nessuno sarebbe stato in grado di completare il gioco.

Yosuke Saito: Già, dal momento che non ci sarebbero stati dati sui server.

Takahisa Taura: L’abbiamo capito solo alla fine dello sviluppo (ride).

Yoko Taro: E potevamo caricare dati solo dalla versione commerciale del gioco, dal momento che la build di sviluppo non si connetteva ai server Sony. Taura e gli altri sviluppatori avevano proposto di aggiungere dei dummy data che abbiamo usato durante lo sviluppo.

Takahisa Taura: Ma Yoko Taro ha detto che sarebbe stato ridicolo, rovinando completamente il finale del gioco.

Yoko Taro: Già, non sarebbe stato lo stesso se non fosse stata una persona reale a salvarti, quindi non li abbiamo inclusi.

Yosuke Saito: La prima persona che ha ottenuto il vero finale è stato salvato dai dati di PlatinumGames che lo staff ha caricato nel gioco grazie al codice cheat. Abbiamo usato una scorciatoia ma erano davvero i nostri dati.

Takahisa Taura: A mezzanotte della release ufficiale, abbiamo iniziato in fretta e furia il gioco per arrivare al prologo, inserire il codice e caricare i nostri dati (ride).

Yoko Taro: Le persone che hanno ricevuto il gioco prima della data di pubblicazione non potevano finirlo, quindi dovevamo salvarli. E’ stata la prima volta che tanti membri di un team di sviluppo si sono radunati la notte prima di una release.

Yosuke Saito: C’era un live stream pianificato la notte prima per la release, quindi la situazione era davvero caotica, un po’ nello stile di NieR.

Yoko Taro: Questo è uno dei miei ricordi più belli. Comunque questo è il motivo per cui abbiamo aggiunto il codice cheat. Invece di rivelare la cosa in una intervista come sviluppatori normali, lo abbiamo detto in uno stream premium su Nico Nico (ride).

Dunque, questo è il vero motivo per cui in NieR Automata è presente un codice cheat. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e ricordate che, se apprezzate i nostri contenuti, potete supportarci lasciando semplicemente un mi piace su Facebook, Twitter e Twitch!

Fonte: Dualshockers

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.