My Friend Pedro: Ripe for Revenge è la versione mobile, per Android e iOS, del già famoso My Friend Pedro, uscito nel 2019 su Playstation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC (e che abbiamo recensito per voi sul nostro portale, quindi se non avete letto il nostro pezzo per qualsivoglia motivo, potrete farlo ora grazie a un comodissimo link).

Provato su Android

Il mio amico Pedro ha detto che…

Dead Toast, gli sviluppatori del titolo originale, tornano con questa versione per smartphone del prodotto, modificata al punto tale da permettere un’esecuzione quanto più immediata e leggera possibile sui dispositivi mobile moderni. My Friend Pedro per PC e console non era un gioiellino grafico in grado di girare solo su hardware potente, d’altronde è possibile trovare il gioco anche su Nintendo Switch che non brilla per capacità prestazionali, tuttavia lo stile grafico avrebbe reso probabilmente l’esperienza tutt’altro che immediata e adatta a partite mordi e fuggi.

Ecco quindi che Ripe for Revenge adotta uno stile super deformed per i personaggi, concentrando a schermo meno elementi e risultando forse un tantino meno complesso dal punto di vista del level design. Non che si tratti di una brutta cosa, tuttavia il gioco perde parte del suo fascino anche per la semplificazione globale delle meccaniche, necessaria per far sì che il prodotto funzioni con i comandi touch.

A proposito di questi ultimi, è importante sottolineare che inizialmente l’approccio potrebbe essere tutt’altro che intuitivo e tendente al frustrante, richiedendo un po’ di tempo per poter assimilare le tecniche di movimento e salto del protagonista. Piuttosto che spostare il pollicione nella zona dello schermo dedicata al movimento, dovrete effettuare dei movimenti opposti alla direzione in cui vorreste saltare o rotolare, un po’ come lanciare quegli stramaledetti uccelli in Angry Birds insomma.

Chi si stesse chiedendo che fine abbia fatto il bullet time, in Ripe for Revenge non è più possibile attivarlo come potere ausiliario ma partirà in automatico quando il personaggio è in salto, quindi avrete tutto il tempo di sparare ai nemici toccandoli con le vostre sudicie dita prima che siano loro a sparare voi.

L’assioma “livelli più semplici = gioco accessibile” non è dunque in questo caso veritiera poiché ci si ritroverà a scontrarsi più e più volte con i comandi, riuscendo a carpire tempistiche e tecniche solo in fase avanzata di gioco, quando il titolo potrebbe aver esaurito il suo appeal una volta conclusi tutti i livelli disponibili. Siamo comunque contenti che non tutta la profondità del gioco iniziale sia stata tagliata, ritornano infatti gli spari tattici utilizzando superfici in grado di riflettere i proiettili, come la nostra tanto amata padella.

La rigiocabilità è legata esclusivamente alla voglia personale di migliorare i propri punteggi, un po’ come accadeva anche per il titolo originale del 2019, ritenendosi soddisfatti nell’ottenere il ranking a tre stelle o puntare a numeri sempre più alti. Oltre alla difficoltà “Normale”, potrete cimentarvi con quella chiamata “Corsa folle”, dove avrete un tempo limite entro il quale completare i livelli, pensata per i veterani che vogliono mettersi ulteriormente alla prova.

Il vantaggio di Ripe for Revenge è nel concept stesso di gioco, ovvero brevi livelli che è possibile affrontare in pochi minuti, ideale quando siete in attesa di un mezzo di trasporto, quando affrontate un viaggio lungo o breve che sia o anche quando avete deciso di ignorare i vostri amici che non fanno altro che parlare di come sia difficile trovare una Playstation 5 al giorno d’oggi.

Free to play o Pay to play?

Il gioco è disponibile in due diversi formati, quello free to play consente di scaricare il titolo e giocarlo senza problemi (più o meno…in base a cosa ritenete sia un problema o no). L’unica limitazione è data dall’impossibilità di salvare i propri progressi quando si muore. Il giocatore avrà solo 3 cuori per affrontare tutti i livelli, al Game Over si riparte dal primo. Se avete fiducia nella vostra pazienza allora il modello f2p potrebbe soddisfarvi, per tutti gli altri consigliamo di pagare il prezzo del biglietto, inferiore a 3 euro, per poter proseguire nel gioco anche se si perdono tutte le vite a disposizione (cosa che accadrà più e più volte, ve lo assicuriamo).

A chi consigliamo My Friend Pedro: Ripe for Revenge?

Il gioco è un’ottima versione per smartphone del titolo originale, riveduta e corretta per funzionare al meglio sui dispositivi mobile. Indubbiamente il gioco perde parte del mordente su cui ha basato il suo successo, ma riesce comunque a uscirne in modo dignitoso grazie a una semplificazione globale che lo trasforma in perfetta esperienza mordi e fuggi. Il prezzo è consono all’offerta, pertanto consigliamo di investire i pochi euro richiesti per un’esperienza meno frustrante.

Follia originale del titolo rimasta invariataComandi che richiedono un po’ di pratica
Possibilità di provare il gioco prima di acquistarlo
Livelli brevi ma ben studiati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.