Youtubers Life OMG è un gioco di simulazione sviluppato da U-Play e distribuito da Raiser Games uscito nell’aprile del 2019 su Playstation 4, Nintendo Switch e Xbox One e circa 3 anni prima su PC.

ProContro
+ Chiaro, intuitivo– Talvolta troppo semplice
+ Sa divertire per molte ore– Un po’ ripetitivo

OMG, I wanna be a Star!

Youtubers Life OMG ha una premessa semplice e diretta. Siete degli aspiranti U-tuber e volete farvi spazio e farvi un nome come content creator nel vostro campo preferito tra musica, cucina e videogiochi.

Dopo una breve personalizzazione del vostro personaggio e aver scelto le proprie capacità innate, inizierete la vostra vita da studenti a casa di mamma (un po’ come in Pokémon è losca l’assenza del padre, o forse è un commento sullo stato delle famiglie nel XXI secolo) e dovrete cominciare a pubblicare i primi video nella vostra cameretta, con un microfono del cavolo dove ogni P è uno sputo, la webcam che ottimisticamente è più adatta a siti di altro genere, e un PC desktop che è sospettosamente incline a prendere fuoco. Cercando di mantenere un equilibrio tra studio, lavoretti, pubblicazione, rendering e upload dei video e molto altro, il vostro scopo è farvi strada e diventare uno U-tuber di grande successo.

Si tratta di un simulatore che prende grande ispirazione dal maestro del genere, The Sims, semplifica la formula e la riadatta alle proprie esigenze. Il fulcro della simulazione, anche se con un certo velo giocoso e parodico, mette un po’ a nudo la banalità e la ripetitività di un mestiere fatto di una grossa serie di componenti per funzionare bene.

Ci troveremo a fare lavori secondari, a condividere la stanza con amici, a cambiare componenti del nostro PC e acquistare nuovi strumenti per poter proseguire in maniera organica nella nostra strada verso il successo. Il tutto cercando anche di divertirsi, uscire con gli amici, andare a convegni e presentazioni di nuovi prodotti, ma anche partecipare a eventi più e meno interessanti con lo scopo di allargare le nostre conoscenze, e magari iniziare nuove collaborazioni.

La diversificazione in tre categorie dà una certa libertà nell’immedesimazione: la cucina inizierà con brevi spiegazioni di ricette, la musica inizierà con cover in cameretta, il videogioco inizierà con la registrazione di gameplay.

Premiere o Vegas?

Il gameplay si concentra sulla gestione della vista del vostro avatar e il grosso si ritrova nella creazione dei video. Prendendo ad esempio la categoria videogioco, si inizia scegliendo il titolo che vogliamo registrare, che genere di video (prime impressioni, gameplay, walkthrough, speedrun…), e poi si inizia una sorta di breve minigioco che determina il risultato. In base al nostro livello avremo a disposizione una serie di carte con dei punteggi legati a diversi elementi del video, come comicità, audio e editing. Le carte vanno giocate in risposta alle situazioni fittizie che il gioco ci proporrà, il tutto per creare un video soddisfacente. Salendo di livello e aumentando il nostro carisma nella community, si ha accesso a nuove carte e nuove situazioni. Segue poi la parte di editing, anch’essa progressivamente più complessa, che consiste nel mette in fila le diverse clip create e incastrarle bene, magari aggiungendo vari effetti per aumentare la qualità del video finale.

Ma non è tutto qui, anzi: è importante mantenere una vita ricca ed equilibrata, le uscite con gli amici, il cinema serale, gli eventi promozionali. La barra del sonno e quella della fame sono gli unici parametri basilari a cui dovremmo far caso, ma sono piuttosto permissivi, e poi dovremmo badare alla nostra soddisfazione, al nostro rapporto con la community, e generalmente al nostro successo, tutto facilmente visualizzabile in alto allo schermo.

Anche se si inizia sotto il tetto di mammà che ci sgrida quando non studiamo abbastanza, presto si può andare a vivere con amici. A casa si possono studiare nuove materie per migliorare le proprie abilità e sbrigare da solo cose che prima avrebbero richiesto aiuti esterni, ad esempio aggiustare i guasti del PC, ma anche aumentare le proprie competenze per quando si fanno lavori occasionali, che verranno retribuiti proporzionalmente di più (AH, fosse vero!). Cliccando sulla porta infatti potremmo uscire per qualche ora e guadagnare qualche soldo in più da investire nella nostra carriera.

Altro elemento dell’equazione è il nostro rapporto col telefonino. Dallo smartphone si ha accesso a Pipper, un’app dove… pippare? inviare Pipp? vabbè, Twitter in sostanza, e rimanere attivi online, contattare gli amici, ma soprattutto controllare il calendario degli eventi, le date d’uscita di nuovi prodotti e titoli, ma soprattutto scegliere se andare a divertirsi la sera magari scegliendo una buona compagnia. La parte sociale è in realtà molto superficiale, gli scambi col telefonino brevi, e le chiacchiere con i numerosi NPC le chiameremo ottimisticamente basilari.

Dal nostro PC poi si ha accesso ai vari store online che ci permetteranno di cambiare un po’ tutto, dall’aggiornamento del PC, agli elementi per i nostri video, il vestiario, l’arredamento e il decoro dell’appartamento, e il cibo… yes, si compra il cibo, non si cucina! C’è un velo di ironia in questo, vista la sezione cucina… credo?

Youtubers Life OMG presenta una grande quantità di personalizzazione, enorme scelta nel cosa fare, quando fare, e il loop delle attività è fitto e ricco di piccole cose. Il continuo level up ci permette di sbloccare abilità sempre nuove che apriranno nuove possibilità nella nostra carriera di U-tuber, Il senso di progresso è nutrito e incentivato tanto da rendere ogni sessione di gioco piacevole e soddisfacente. Come ogni gioco di questo genere però il rischio è il tedio a lungo andare.

A chi consigliamo Youtubers Life OGM Edition?

Youtubers Life OMG è un simulatore molto simpatico, che fonde una formula già ben conosciuta e consolidata come quella dei Sims e la rimastica in un mondo quanto più attuale oggi. È senza dubbio un gioco divertente, intuitivo, capace di incollare alla console per ore presi dalla voglia di fare ancora un altro video e avere sempre più successo. Non vincerà forse per minuziosa complessità, ma trovandolo spesso a prezzo scontato sui vari store, è molto facile consigliarlo a chi si è divertito con gli omini EA ma vuole provare qualcosa di nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.