La nostra guida dei mostri puccettosi di Monster Hunter World ha ispirato questa top dei più bastardi figli di un cane che popolano il mondo del nuovo Monster Hunter Rise, disponibile per Nintendo Switch e da noi recensito. Cliccate sul link. Cliccate. Cliccate!

Avete cliccato? Direi di no, se state continuando a leggere. Va bene, vi auguro allora di venire ghermiti da un Rathalos in calore. A proposito di Rathalos, vediamo un po’ quali sono i nostri mostri in mostra preferiti che possono darvi più di un grattacapo. Ovviamente troverete dei grossi spoiler, inoltre se vi accorgete di stare prendendo tanti calci negli zebedei anche dal più stupido degli Arzuros, allora forse potrà farvi comodo leggere la nostra magnifica e splendente guida alle armature di Monster Hunter Rise.

Volvidon

La caccia di alto grado a questo lurido pezzo di sterco rotolante è decisamente snervante. Il Volvidon è una sorta di miscuglio tra un orso, un armadillo e un Alien. Quando non prova a schiacciarvi rotolandovi addosso, cercherà di limonarvi come un avvocato ubriaco nel locale patinato del centro città. La sua mossa più bastarda però rimane la scorreggiona letale, il Volvidon infatti è in grado di emettere gas posteriori con poderosa violenza, stordendovi e impuzzolendovi tanto che usare una megapozione vi indurrà allo schifo più totale e dovrete usare un deodorante per liberarvi dall’odore nauseabondo. La fatica però vale la partita, perché il set del Volvidion di alto grado, combinato con la sua spadascia vi garantisce una schivata rapida e il potenziamento dello status ‘paralizzante’ che si rivela utile contro molti mostroni.

Khezu

Ho apprezzato la presenza di mostri un po’ sopra le righe come il lovecraftiano Somnacanth e il Khezu che a tutti gli effetti è un drago dalla testa di ca**o. Il suo aspetto non tradisce il suo carattere, il caro vergone bianco non farà altro che urlare come un ossesso ogni cinque minuti, interrompendo la vostra caccia e rallentando il gameplay. Più lento di un modem a 56K, il Kezu dispone di qualche attacco non troppo efficace, ma quello AoE può dare parecchio fastidio, anche perché lo spamma a ripetizione. Munitevi dell’armatura del Tigrex per annullare l’effetto del ruggito e malmenatelo.

Rajang

Eccolo, l’indiscusso Re degli Scassamaroni. L’incrocio tra King Kong, Zodd l’Immortale e Orietta Berti vi farà a pezzi e poi probabilmente si trastullerà con la vostra carcassa. Una creatura di notevole cattiveria e antipatia che dispone di un attacco a distanza elementale (tuono) devastante e una command grab che vi farà sudare sangue, in quanto è capace di uccidervi con un solo colpo. Un mostro da affrontare con armi mobili come il falcione insetto, le doppie lame o l’arco, lasciando solo ai temerari l’arduo compito di sfondargli i denti con il lento spadone. Il Rajang è il classico gamer frustrato perché non gli hanno dato la possibilità di parlare con tutti gli NPC del gioco, quando non è occupato a usare il cranio dei cacciatori come preservativo, lo si può trovare davanti al monitor a scrivere febbrilmente commenti caustici sui vari siti di gaming.

Mizutsune

All’apparenza un innocuo fancazzista, il Mizutsune si arrabbia molto ogni qual volta gli viene proposto di lavorare, perché la sua anima un po’ hipster lo porta a trovare qualsiasi scusa per giustificare il suo perenne stato di meditazione. Ogni tanto lo si trova in un baretto con un libro di qualche poeta del Kazakistan, mentre fa finta di leggere. Il nostro caro Misozzone è maniaco della pulizia, si disinfetta continuamente, ha un bisogno di lavarsi irrefrenabile. Quelle cacchio di bolle di sapone che spruzza in modo disgustoso sono in grado di sballare i prodi cacciatori che cominceranno a scivolare e perdere l’equilibrio come lo zio sbronzo a un matrimonio. I suoi attacchi possono arrecare danni notevoli, quando si infuria poi trasforma Monster Hunter Rise in una sorta di bullet hell.

Magnamalo

Il Magnamalo è perennemente adirato. Anni e anni di studi non sono riusciti a confermare da cosa dipende la sua ira funesta: alcuni ritengono sia perché non è ancora riuscito ad accaparrarsi una Playstation 5, altri perché gli hanno rimosso l’automobile. Probabilmente è così di cattivo umore solo perché ha una partita IVA e sta andando dal commercialista. Il problema è che sulla sua strada il suo conto in banca e i versamenti ci siete voi, o poveri bastardi. Il Magnamalo è il mostrone finale del ‘tutorial’ del gioco, la sua versione di grado basso può farvi penare parecchio, così come quella di grado alto che lo vuole ancora più furioso. Il Magnamalo è così bastardo che anche il suo set di armatura è riservato a veri masochisti!

Zinogre

Il Magnamalo, povero lavoratore autonomo con partita IVA, ha un fratello che fa l’impiegato e deve sottostare a dei ritmi d’ufficio alquanto massacranti: lo Zinogre! Stufo di prendere pedate nel sedere dai suoi capi ultrasettantenni e dai loro figli raccomandati, il sempre scintillante Zinogre decide di aprire un canale Twitch per cercare il successo sul web. Dopo aver notato che la sua webcam fa schifo e che la sua connessione a criceti non gli permette di streammare come un vero giovine cyberpunk, lo Zinogre si accende e si scaglia contro i cacciatori, perché alla fine è un mostro e deve sfogare i suoi istinti. La sua tripla zampata tonante è una maledizione che perseguita ogni vostra schivata. A rango alto, quando gli girano è meglio lasciarlo sbollire, perché se finite sulla scia della sua collera saranno veramente ‘volatili per diabetici’, ovvero cazzi amari (cit.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.